“Assistenza Domiciliare Integrata con Servizi Sanitari – ADI”

carta-dei-servizi

Carta dei Servizi

 

PRESENTAZIONE DELLA COOPERATIVA

Chi siamo
La società cooperativa sociale SOFU (sigla) è stata costituita il giorno 09/03/2016, presso il Notaio D’Amaro Tommaso, tra un gruppo di persone intendi alla realizzazione di una serie di obiettivi che riguardano la gestione dei servizi sociali , socio sanitari, e dei servizi sanitari ed educativi, ai sensi della legge del 8/11/91 n. 381 lettera A, e sia lo svolgimento di attività diverse agricole,industriali ,commerciali o servizi finalizzate all’inserimento lavorativo di persone svantaggiate ai sensi della legge n.381 lettera B del 8/11/1991 . Dopo la costituzione, essa è stata iscritta presso la camera del commercio al registro imprese N. Sa-448994 ed all’albo delle cooperative a mutualità prevalente sezione cooperative sociali n. C114845 con P. Iva n. 05480140655, con sede legale in Sant’Egidio del Monte Albino Via Michelangelo Buonarroti n. 72. Il giorno 11/04/2016, la società ratifica l’inizio attività, Camera del Commercio di Salerno, per assistenza sociale non residenziale per anziani e disabili codice ateco “88.10.00” ed inizio attività di altre attività di assistenza sociale non residenziale N.c.a. (consulenza in materia di bilanci familiari, attività dei consultori matrimoniali e familiari, servizio di orientamento al lavoro per giovani donne ed emarginati). I soci fondatori, Capriglione Antonio, Gargano Francesco, Massimo Campagna, Nacchio Antonio, e Ravioti Daniela, allargano la base sociale, Il giorno 10/04/2016 entrano, come soci volontari, la professionista Dott. Verdoliva Gerardina(psicologa) la OSS Guida Cristina, e l’infermiere “professionista” Novi Giovanni. Inoltre, ha dato piena disponibilità professionale, da socia volontaria, la Dott. De Stefano Antonella (Fisioterapista). Entrati nella compagine sociale i comparenti descritti, soci volontari, la società cooperativa sociale Socialfuture ha i requisiti richiesti per legge ad esercitare l’ assistenza sociale agli anziani e disabili non residenziale e le altre attività di assistenza sociale non residenziale n.c.a., come previsto dal regolamento regionale n. 6 del 18 dicembre 2006 e dal catalogo dei servizi Sezione B L.R. 11/2007. Il giorno 19/07/2016, la cooperativa presenta istanza di iscrizione all’albo regionali delle cooperative sociali A/B tramite Pec protocollo n. opec281.20160719184406.

TIPOLOGIA: Servizio di Assistenza Domiciliare Integrata con servizi sanitari

DESTINATARI: Tutti cittadini, al fine di favorire la permanenza nel loro ambiente di vita, evitando l’istituzionalizzazione e consentendo loro una soddisfacente vita di relazione.

AREA DI INTERVENTO: Persone anziane e persone con disabilità

RICETTIVITÀ: Il servizio prevede una capacità ricettiva indeterminata adeguando il numero del personale impiegato alle richieste pervenute.

 

Perché la Carta dei Servizi

 La Carta dei Servizi è un patto che la Cooperativa Sociale SOFU stringe con i propri destinatari: rappresenta cioè l’impegno della Cooperativa a fornire loro certi livelli di servizi e, contemporaneamente, è un importante veicolo di comunicazione esterna e interna. La Carta dei Servizi realizzata dalla Cooperativa Sociale SOFU è una opportunità per il cittadino di conoscere i servizi e le prestazioni che gli vengono fornite. La Carta è strutturata in funzione della persona e dei suoi bisogni, nella convinzione che la conoscenza e l’informazione possano garantire un appropriato accesso ai servizi ed alle prestazioni. La Carta dei Servizi attribuisce al cittadino/utente, agli Enti convenzionati ed alla Cooperativa stessa la possibilità di un controllo effettivo sui servizi erogati e sulla loro qualità. È un documento da interpretare in chiave dinamica, soggetto a continui momenti di verifica, miglioramenti ed integrazioni.; ciò non solo per il modificarsi delle situazioni, ma anche per il perseguimento degli obbiettivi di miglioramento prefissati dalle scelte politiche e strategiche della Cooperativa Sociale Sofu. La Carta dei Servizi della Cooperativa è frutto di un processo condiviso e compartecipato da parte dei responsabili, dei coordinatori, degli operatori e dei soci. L’utente è visto come Persona portatrice di valori, indipendentemente dalle condizioni di salute. Inoltre, nell’erogare i propri servizi la Cooperativa Sociale Sofu assume i principi del DPCM 27 gennaio 1994 per la tutela delle esigenze dei cittadini che ad essa si rivolgono ed in particolare, la cooperativa nell’erogazione dei servizi tiene conto:

del rispetto dei diritti dell’utente

 

Uguaglianza

L’erogazione del servizio pubblico deve essere ispirato al principio di uguaglianza dei diritti degli utenti.

Le regole riguardanti i rapporti tra utenti e servizi pubblici e l’accesso ai servizi pubblici devono essere uguali per tutti. Nessuna distinzione nell’erogazione del servizio può essere compiuta per motivi riguardanti sesso, razza, lingua, religione ed opinioni politiche. Va garantita la parità di trattamento, a parità di condizioni del servizio prestato, sia fra le diverse aree geografiche di utenza, anche quando le stesse non siano agevolmente raggiungibili, sia fra le diverse categorie o fasce di utenti. L’uguaglianza va intesa come divieto di ogni ingiustificata discriminazione e non, invece, quale uniformità delle prestazioni sotto il profilo delle condizioni personali e sociali. In particolare, i soggetti erogatori dei servizi sono tenuti ad adottare le iniziative necessarie per adeguare le modalità di prestazione del servizio alle esigenze degli utenti portatori di handicap.

Imparzialità

I soggetti erogatori hanno l’obbligo di ispirare i propri comportamenti, nei confronti degli utenti, a criteri di obiettività, giustizia ed imparzialità. In funzione di tale obbligo si interpretano le singole clausole delle condizioni generali e specifiche di erogazione del servizio e le norme regolatrici di settore.

del corretto utilizzo delle risorse umane

 

Continuità

L’erogazione dei servizi pubblici, nell’ambito delle modalità stabilite dalla normativa regolatrice di settore, deve essere continua, regolare e senza interruzioni. I casi di funzionamento irregolare o di interruzione del servizio devono essere espressamente regolati dalla normativa di settore. In tali casi, i soggetti erogatori devono adottare misure volte ad arrecare agli utenti il minor disagio possibile.

Diritto di scelta

Ove sia consentito dalla legislazione vigente, l’utente ha diritto di scegliere tra i soggetti che erogano il servizio. Il diritto di scelta riguarda, in particolare, i servizi distribuiti sul territorio.

 Partecipazione

La partecipazione del cittadino alla prestazione del servizio pubblico deve essere sempre garantita, sia per tutelare il diritto alla corretta erogazione del servizio, sia per favorire la collaborazione nei confronti dei soggetti erogatori. L’utente ha diritto di accesso alle informazioni in possesso del soggetto erogatore che lo riguardano. L’utente può produrre memorie e documenti; prospettare osservazioni; formulare suggerimenti per il miglioramento del servizio. I soggetti erogatori danno immediato riscontro all’utente circa le segnalazioni e le proposte da esso formulate. I soggetti erogatori acquisiscono periodicamente la valutazione dell’utente circa la qualità del servizio reso, secondo le modalità indicate nel titolo successivo.

dell’efficienza ed efficacia dell’organizzazione

Il servizio pubblico deve essere erogato in modo da garantire l’efficienza e l’efficacia. I soggetti erogatori adottano le misure idonee al raggiungimento di tali obiettivi.

 

politica per la qualità dei servizi

La Cooperativa Sofu regolamenta i processi svolti al proprio interno in modo pianificato, documentato e teso al conseguimento dei seguenti scopi:

  • massima attenzione alla centralità della persona;
  • miglioramento costante del livello di affidabilità dei servizi e dell’efficienza dei processi attraverso una gestione più adeguata delle risorse infrastrutturali, informative ed umane;
  • formazione continua del personale per garantirne il necessario livello di competenza;
  • coinvolgimento e motivazione del personale al raggiungimento degli obiettivi di qualità ed al soddisfacimento delle esigenze dell’utente (portatori di interesse);
  • adeguamento e/o sviluppo dei servizi alle sollecitazioni ed alla evoluzione dei bisogni, segnalati o manifestatisi nel territorio in cui la Cooperativa Sofu è presente;
  • ottimizzazione dei flussi informativi sia all’interno che all’esterno della Cooperativa Sofu.

 

PRESTAZIONI

Il servizio di assistenza integrata comprende prestazioni di tipo socio-assistenziale e sanitario che si articolano per aree di bisogno. Possono usufruire del servizio tutti i soggetti bisognosi di cure sanitarie temporaneamente o permanentemente, impossibilitati ad essere curati presso strutture ospedaliere o a livello ambulatoriale (persone allettate, con un’invalidità elevata, patologie degenerative). Più nello specifico, per legge, A.D.I. è rivolta a persone in situazione di fragilità, caratterizzate da:

  • presenza di una condizione di non autosufficienza parziale o totale, di carattere temporaneo o definitivo;
  • presenza di una condizione di non deambulabilità;
  • non trasportabilità presso presidi sanitari ambulatoriali in grado di rispondere ai bisogni della persona;
  • presenza di un supporto nella rete familiare/parentale o informale;
  • presenza di condizioni abitative che garantiscono la praticabilità dell’assistenza acquisite anche a seguito di azioni necessarie per il superamento di eventuali fattori ostativi (esempio: abbattimento di barriere architettoniche).

 

Le prestazioni potrebbero comprendere :

Le prestazioni mediche

Attraverso la richiesta avanzata dal valutatore dell’ASL, la Cooperativa mette a disposizione Medici Specialisti – Fisiatra, Psichiatra, Medico Internista/Geriatria – e di una Psicologa per collaborare ad una più mirata assistenza sanitaria al Vostro domicilio.

Le prestazioni infermieristiche

Seguendo quanto prescritto nel Piano di Assistenza Individualizzato (PAI), il personale infermieristico interviene per medicare, sostituire o posizionare cateteri, eseguire prelievi e terapie, rilevare parametri utilizzando le attrezzature e i presidi previsti dai protocolli

Le prestazioni fisioterapiche

I Terapisti della Riabilitazione assicurano prestazioni di tipo riabilitativo e di mantenimento secondo le indicazioni previste nel PAI; supportano altresì i pazienti ed i loro familiari  nell’apprendimento dell’utilizzo degli ausili assegnati.

Le prestazioni assistenziali

Personale OSS/OSA qualificato, fornisce valido aiuto e supporto alla famiglia, per dare  indicazioni alla soluzione di momenti difficoltosi della giornata.

 

PERSONALE

Le funzioni, le qualifiche ed il numero del personale operante nella struttura fanno riferimento a quanto previsto dal Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari (Sezione A) di cui al Regolamento n° 4 del 07/04/2014 di attuazione della Legge Regionale 23 ottobre 2007 n. 11.

In particolare la dotazione organica sarà composta dalle seguenti figure:

  • Figure professionali di I livello in proporzione al numero di utenti che usufruiscono del servizio con formazione specifica su tematiche socio-assistenziale e di assistenza alla persona (O.S.A/ OSS)
  • Altre figure professionali e volontari in proporzione al numero di utenti che usufruiscono del servizio con formazione specifica funzionale alla realizzazione delle attività.

Figure professionali di I livello

Agli operatori della Struttura è richiesta la competenza e la preparazione per fornire prestazioni socio-assistenziali e di assistenza alla persona. I turni lavorativi sono stabiliti dalla direzione tenendo conto dei progetti socio-educativi e nel rispetto del Contratto Collettivo Nazionale per i lavoratori delle Cooperative Sociali. Gli operatori svolgono a turno tutti quei compiti utili al funzionamento materiale del Servizio e all’assistenza degli utenti.

La cooperativa SOFU  si impegna a:

– fornire personale adeguatamente preparato a svolgere i compiti assegnati;

– fornire personale in possesso dell’attestato abilitante e/o competenze adeguate allo svolgimento delle mansioni;

– assicurare la stabilità degli operatori riconoscendo che la continuità d’azione dei medesimi costituisce presupposto indispensabile per un corretto intervento socio-assistenziale

– dotare tutti gli operatori di un tesserino di riconoscimento; il personale dovrà portarlo in modo ben visibile;

– operare con un numero stabile di operatori al fine di evitare fenomeni di turn-over tali da compromettere la peculiarità del rapporto operatore-utente ed a garantire la continuità del servizio;

– predisporre un apposito fascicolo nominativo per ciascun operatore;

– garantire un continuo aggiornamento professionale e una efficace supervisione;

– certificare che il proprio personale è in regola con la vigente norma in materia di lavoro,documentando il numero di iscrizione di ogni operatore presso gli enti previdenziali ed assistenziali, compresi gli infortuni sul lavoro ed in itinere, documentando ogni altro obbligo.

Altre figure professionali e volontari

Altre figure professionali: saranno coinvolte figure in grado di assicurare prestazioni socio-assistenziali e di assistenza alla persona, Volontari: volontari e ragazzi/e del servizio civile, con adeguata preparazione,affiancheranno gli operatori titolari dei servizi.

 

APPROCCIO METODOLOGICO

L’approccio teorico di riferimento è di matrice  sociologica e parte dalla considerazione che l’uomo è un essere comunicativo e, pertanto, molti dei disagi (anche psichici) che esprime sono di tale natura. L’obiettivo principale del programma è il recupero e/o acquisizione di comportamenti socialmente competenti. Tale obiettivo è perseguito seguendo i tempi e le modalità definite e progettate dall’équipe – insieme all’utente ed ai suoi inviati – e continuamente verificato e ridefinito .

RICHIESTE DI INSERIMENTO

La richiesta di accesso va presentata/inviata all’attenzione del legale rappresentante, il quale valuterà la possibilità di accoglimento dell’istanza in considerazione della capacità ricettiva del servizio in quel dato momento.

DURATA DEL PROGETTO INDIVIDUALE

 I progetti individuali hanno una durata determinata, prefissata, eventualmente rinnovabile in accordo con chi ha fatto richiesta del servizio.

COSTO DEL SERVIZIO

 Il costo del servizio sarà adeguato a quanto stabilito dall’Ambito Sociale di riferimento (Ambito S1-02 Comune di Scafati Capofila). Per l’utenza privata la tariffa oraria sarà equiparata a quella riferita alle committenze pubbliche.

GIORNI E ORARI DI EROGAZIONE DEL SERVIZIO

Il servizio sarà attivo tutti i giorni feriali in coerenza con il piano socio-assistenziale individuale.

UBICAZIONE DEL SERVIZIO

Il servizio è ubicato presso la sede operativa della cooperativa sociale Sofu, ubicato in via Michelangelo Buonarroti n. 99 – 84010- Sant’Egidio del Monte Albino   (Sa).

 

RECLAMI

L’utente può inoltrare segnalazioni di disservizi e suggerimenti, compilando gli appositi moduli (Allegato 1 “Scheda elogio – suggerimento” Allegato 2 “Scheda reclamo”alla presente Carta dei Servizi) e recapitarlo alla cooperativa Sofu con le seguenti modalità:

  1. a) tramite servizio postale, indirizzandola alla sede operativa ubicata in Sant’Egidio del Monte Albino (Sa) alla via M. Buonarroti n. 99 – Cap 84010
  2. b) tramite mail, indirizzandola a: socialfuturecoop@arubapec.it o fax 081/32.01.02

è possibile inoltrare una segnalazione mediante colloquio con gli operatori. Alle segnalazioni verrà dato seguito con un’istruttoria a cura dell’Equipe di lavoro nonché alla Direzione per l’adozione degli opportuni provvedimenti. La risposta verrà fornita entro 30 gg. dalla data di ricezione della segnalazione. I Responsabili dei Servizi adotteranno le azioni correttive per il superamento delle criticità.

VALUTAZIONE DEL SERVIZIO

Nel corso dell’anno saranno somministrati ai fruitori del servizio (diretti ed indiretti), garantendone l’anonimato, questionari: Scheda Elogio e Suggerimento (Allegato 1)  e Scheda Reclamo (Allegato 2) finalizzati a rilevare la valutazione degli stessi circa la qualità del servizio reso.

Gli esiti dei questionari serviranno a migliorare la qualità dei servizi resi.

 

Annunci